Covid-19 e sport: addio a Donato Sabia

Dopo suo padre, anche Donato Sabia (56 anni) ci ha lasciato.

E’ stato il Covid-19, e lo sport piange sconvolto questa dolorosa perdita.

Hanno speso parole per lui Alfio Giomi (presidente Fidal), Sandro Donati, suo allenatore da giovane, il quale lo descrive come un eroe dell’atletica leggera. Infine Stefano Mei, suo compagno di nazionale, che ci ha regalato la prefazione del libro “Una x tutte, 4 x 100” (Italia sul Podio) scritto da Viola Conti, è distrutto “Il più forte e il più onesto ragazzo che abbia mai conosciuto. Con lui la vita non è stata generosa, gli ha tolto molto più di quello che gli ha dato. Tutti quei problemi fisici, se si fosse potuto allenare due anni di fila altro che Joaquim Cruz (il brasiliano che vinse l’oro a Los Angeles negli 800 ndr). Io non riesco ancora a crederci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *